From the top to the fur

Postato il Aggiornato il

Questa notte Lei parla inglese ed è con la sua amica Anna. L’arrivo inaspettato di un invito ad una serata modaiola nella loro piccola città le sconvolge. Non solo sono quasi totalmente inesperte in materia, ma l’invito è firmato dalla fashion blogger più famosa d’Italia: Chiara Ferragni. Non possono mancare.

Scatta così la corsa all’abito, la scelta del colore, del tessuto, della struttura, della lunghezza, con particolare attenzione al risultato finale, che non deve mostrare (almeno per quanto possibile) quei (piccoli) difetti che le caratterizzano. Si sa però, non si possono fare miracoli, così, l’idea dei leggings push-up viene sempre più presa in considerazione (a forza di vedere la pubblicità ormai erano diventati un’ossessione, come se con un colpo magico potessero portare il posteriore alle stelle..si, come no?). Sono pronte: vestito maniche lunghe in pizzo semi trasparente rosso per lei, vestito stile impero beige per Anna. Arrivano presto al luogo destinato e, dopo aver consegnato l’invito ad un tutt’altro che sorridente uomo biondo in smoking all’entrata, si sistemano tra la platea. Sono di certo emozionate, ma più che altro curiose, nel vedere come gira un mondo così lontano dal loro. Luci, fotografi, modelle, tacchi, abiti lunghissimi, gioielli: la serata ha inizio. Non dura però molto: all’improvviso scoppia un incendio e tra urla, pianti e disperazione in qualche modo riescono a scappare fuori, dove, ben presto si rendono conto di essere le uniche sopravvissute. L’uomo in smoking dell’entrata è lì davanti a loro e, con un monologo di 5 minuti, spiega loro che quello che è successo è frutto di un attentato (almeno così lei ricorda, perchè, come già detto, il tutto è in inglese e lei non è poi così ferrata in materia!). Senza pensarci un attimo stanno già correndo via il più velocemente possibile, senza accorgersi però di non essere più lei e Anna ma di essere decisamente più piccole e più pelose (molto più di quello che potrebbero essere dopo due o più mesi senza ceretta): sono due criceti.

Mi permetto di dire che tutto ciò è sicuramente molto strano, non so cosa lei avesse mangiato, bevuto o fatto la sera prima, ma questo è quello che è successo e così viene raccontato. Lei sicuramente non si offenderà se qualcuno volesse terminare qui la lettura del suo racconto.

Non hanno il tempo di realizzare cosa potesse essere successo: l’uomo in smoking le sta seguendo e le sta quasi per raggiungere quando, per fortuna, cadono dentro una grata, dove lui non riesce ad entrare. Corrono corrono e corrono (a quanto pare i criceti se stimolati raggiungono velocità anche elevate) e si ritrovano in un angolo della città deserto dove però non possono fermarsi a lungo. Sono infatti intenzionati a scappare e approfittano delle uniche persone viste nell’arco di vari minuti: due mamme con relativi tre figlioli. Queste non si stupiscono davanti alle parole dei due criceti (forse essendo mamme hanno una mente molto più fantasiosa delle altre donne) e tra una risata l’altra, si offrono di portarli nella vicina Svizzera, dove potranno così rassegnarsi alla loro nuova vita animale lontani dall’uomo in smoking.

Fonte immagine: it.wallpapersus.com

———————————————————————————————————

At this night she speaks english and she is with her friend Anna. The unexpected arrival of an invitation to a glamorous evening in their small town, upset them. They are almost totally inexperienced on the matter but the invitation is signed by the most famous italian fashion blogger: Chiara Ferragni. They can’t miss it. The race to the perfect dress starts, the choice of color, fabric, texture, length, with particular attention to the final result, which should not show (at least as far as possible) those (small) defects those characterize them. However you know, you can’t do miracles, so, the idea of leggings push-up is increasingly being taken into account (in fact, by dinct of watching the advertising, it now had become an obsession, as if with a magic hit the back could reach the stars .. yes, why not?). They are ready: long-sleeved lace semi-transparent red dress for her, empire style beige dress for Anna. They are early at destination and, after delivering the invitation to a less-than smiling blond man in a tuxedo at the entrance, they settle among the audience. They’re certainly excited, but much more curious to see how a world so far away from them turns. Lights, photographers, models, heels, long dresses, jewels: the evening begins. It does not last so much: suddenly there’s a fire and between screams, cries and despair somehow they manage to escape outside, where soon they realize they are the only survivors. The man in tuxedo is there in front of them and, with a 5 minutes monologue, he explains to them that what happened is the result of an attack (this is what she remembers, because, as already mentioned, the whole monologue is in English and she is not so skilled in this area!). They are already running away as fast as possible, without noticing that they are not her and Anna but they are smaller and very hairy (much more than you might be after two or more months without waxing): they are two hamsters.

Let me say that this is certainly very strange, I don’t know what she had eaten, drank or did last night, but this is what happened, and so it is told. She definitely won’t take offense if someone wants to stop reading her story right now.

They don’t even have time to realize what could have happened: the man in tuxedo is following them and he is about to reach them when, fortunately, they fall into a grid, where he is not able to enter. They run run and run (apparently hamsters run very fast when stimulated) and they find themselves in a desert corner of the city where, however, they can’t stay long. In fact they are keen to get away and they take advantage of the only people seen over several minutes: two moms with their three sons. These are not surprised at the words of the two hamsters (perhaps because mothers have a mind far more imaginative than other women) and between a laugh and another, they offer to take them to nearby Switzerland, where they will be able to resign themselves to their new animal life far from the man in a tuxedo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...