The city of the Heart: Verona

Postato il Aggiornato il

Odio la “festa” di S. Valentino, ma amo una città che in questo periodo si fa parecchio viva: Verona.

Verona della storia, Verona del vino, Verona del nord, Verona della lirica, Verona dell’amore. 

Quest’ultimo connotato deriva dal genio del Signor Shakespeare, che proprio a Verona ha voluto ambientare la sua più famosa tragedia romantica e che ha contribuito a rendere la città una delle più visitate d’Italia, soprattutto in questo periodo di “sole-cuore-amore”.

Cammini per le ciotolose vie della città e tutto profuma di romanticismo: cuori, rose, illumizioni, banchetti a tema. Un’occasione ideale per i piccioncini di visitare una città splendida che in questo periodo acquista un fascino ancora più particolare. Ci sono serate e concerti a tema, proiezioni di film romantici, la possibilità di assaporare menu tipici (e io non perderei di certo l’occasione!), sigillare il proprio amore e strafogarsi di dolcetti e cioccolato, che non fa mai male ed è pure afrodisiaco (giusto per terminare la serata in bellezza!). Per ulteriori informazioni sul programma visitate il sito www.veronainlove.it.

Verona però non è solo un bacio sotto il balcone di Giulietta o una toccatina alle parti intime della statua della donzelletta, Verona è molto di più: è oltrepassare Porta Nuova, controllare l’orologio ed entrare in Piazza Brà per farsi catturare dall’ anfiteatro romano più antico al mondo ancora attivo, simbolo di maestria e potenza.

E’ camminare nella modaiola via Mazzini, guardare gli affeschi sui palazzi di Piazza delle Erbe, entrare nella solennità della Basilica di San Zeno e rimanere estasiati dalla “Pala” del Mantegna.

E’ raggiungere l’Adige passando dalla Chiesa di Sant’ Anastasia, attraversarlo sul Ponte Pietra e ammirare il Teatro Romano; quindi salire, gradino dopo gradino nella storia fino a raggiungere Castel S. Pietro, fermarsi su una panchina, riprendere fiato e contemplare quello che ci si presenta davanti.

Ma Verona è anche prendere un caffè da “Tubino” in Corso Porta Borsari, provare il famoso lesso con la pearà, vero e proprio orgoglio per la città ed entrare nella famosa libreria per viaggiatori Gulliver.

Per non parlare dei veronesi, gente davvero simpatica, che non tradisce il famoso detto veneto: “Veneziani gran signori, Padovani gran dottori, Vicentini magna gatti e Veronesi tutti matti”.

Verona mi piace davvero: non è solo la città dell’amore, è la città che entra e rimane nel cuore.

E c’è molto, molto ancora di più da scoprire.

Picture: mi dispiace non poter mettere le mie foto, che sono andate perdute con il blackout del pc del mese scorso (REGOLA: salvare sempre una-due copie nell’hard-disk esterno!!). http://www.wikipedia.it, www.dismappa.it, www.larena.it, www.gardanotizie.it

——————————————————————————————————————–

I hate S. Valentine’s Day, but I love a city which becomes very important in this period: Verona. Verona of the history, Verona of the wine, Verona of the north, Verona of the lyrics, Verona of love. This last adspect comes from the genius of Mister Shakespeare who wanted to set his most famous romantic tragedy in Verona and who helped to make Verona one of the most visited italian cities in this period. You walk through the pebbly streets of the city and everything smells of love: hearts, roses, lights, banquets. There are concerts, love movies, the possibility to eat typic menus (I wouldn’t lose the occasion!), the possibility to seal the love and the possibility to eat a lot of sweets and chocolate, that doesn’t hurt and that is aphrodisiac (just to end the evening with a flourish!). If you need more news about the program, click http://www.veronainlove.it.

However, Verona is much more than a kiss under Juliet’s balcony or a touch to Juliet’s statue’s intimate parts: Verona is to pass Porta Nuova, it’s to have a look to the clock and to be fascinated by Piazza Bra’s Arena, a symbol of maestry and power. Verona is to walk through the fashionable via Mazzini, it’s to have a look to Piazza Erbe’s palaces’ frescoes, it’s to enter in San Zeno’s Basilica being spellbound by Mantegna’s “Pala”. Verona is to reach Adige river walking through Sant’ Anastasia Church, crossing the river in Ponte Pietra reaching Teatro Romano; so then you can rise step by step to Castel San Pietro where you can sit down and contemplate what is in front of your eyes. Verona is also to drink a black coffee by Tubino’s in Corso Porta Borsari, it’s to try the famous boiled meat with pearà sauce, the pride of the city and it’s to enter in Gulliver travel’s book shop. Not to mention Verona’s great and funny people, who don’t betray the famous dictum: “Venezia’s people are great Messrs, Padova’s people are great Doctors, Vicenza’s people eat cats and Verona’s people are all crazy”.

I really like Verona: it’s not only the city of love, but it’s a city that enters and remains in the heart.

Picture: I’m sorry I can’t show my picture, but I lost them in last month’s pc’s blackout (IMPORTANT RULE: Be sure to make 1-2 copies in the external hard disk!). http://www.wikipedia.it, www.dismappa.itwww.larena.itwww.gardanotizie.it

 

Annunci

2 pensieri riguardo “The city of the Heart: Verona

    La Vale - realizzaidee ha detto:
    febbraio 11, 2014 alle 10:03 am

    Ciao!che bello trascorrere un we in una città come Verona…
    Se poi è S. Valentino…anche se è una festa commerciale…tanto meglio! in fondo penso che ogni occasione sia buona per festeggiare, essere un po’ romantici e farsi anche dei regali!!!
    Se ti può interessare ti cosniglio un sito dove trovare l’idea giusta er fare un regalo per S. Valentino (ma ovviamente anche per qualsiasi altra occasione!)
    http://www.mindthegift.it/
    basta rispondere a qualche domanda sulla persona a cui si vuole fare il regalo e ti suggerisce idee mirate!
    provalo e fammi sapere!
    ciao
    vale

      thedaybynight ha risposto:
      febbraio 11, 2014 alle 10:07 am

      Ti ringrazio dell’idea! Non devo fare regali per S. Valentino, ma lo terrò in considerazione per qualche altra occasione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...